1. Home>
  2. Notizie sul Poker>
  3. WSOP: il nuovo campione del mondo è Ryan Riess
  • WSOP: il nuovo campione del mondo è Ryan Riess

    mercoledì 13 novembre 2013 da Beatrice

Il 4 novembre è stata una data molto importante per il poker di tutto il mondo: finalmente, dopo mesi e mesi di attesa si è concluso l’evento più importante delle World Series of Poker, quello che incorona il campione del mondo di poker, il Main Event.

Quest’anno, il titolo è andato a Ryan Riess, insieme a diversi milioni di dollari.

Ma andiamo con ordine e vediamo esattamente come sono andate le cose al final table del Main Event delle World Series of Poker.

Ci eravamo lasciati in piena estate con il tavolo finale dell’evento, costituito dopo 5 intense giornate di gioco. Ecco chi erano i giocatori seduti al tavolo finale e lo stack di chip di ciascuno:

1- JC Tran con 38.000.000 chip
2- Amir Lehavot con 29.700.000 chip
3- Marc McLaughlin con 26.525.000 chip
4- Jay Farber con 25.975.000 chip
5- Ryan Riess con 25.875.000 chip
6- Sylvain Loosli con 19.600.000 chip
7- Michiel Brummelhuis con 11.275.000 chip
8- Mark Newhouse con 7.350.000 chip
9- David Benefield con 6.375.000 chip

Il primo ad uscire dal tavolo finale è stato Mark Newhouse, eliminato proprio da Riess, che ha iniziato così la sua scalata verso la cima. Ma a seguirlo ben da vicino, e anche a superarlo in alcuni frangenti del gioco c’è sempre stato l’unico outsider del final table, Jay Farber. Farber, infatti, era l’unico del tavolo finale a non essere un giocatore di poker professionista. Per un certo periodo, ha fatto pensare che quest’anno il titolo di campione del mondo di poker sarebbe andato proprio a lui, che grazie ad un gioco aggressivo è sempre riuscito a stare al passo con Riess. I due, infatti, si sono ritrovati a lottare direttamente per il titolo al testa a testa finale, con questa dotazione di chip:

1- Jay Farber con 105.000.000 chip
2- Ryan Reiss con 85.000.000 chip

Farber, dunque, è arrivato in vantaggio alle battute finali di gioco, ma Riess non si è fatto prendere dal panico e ha saputo mantenere la freddezza necessaria. Nel giro di poche mani è riuscito a raggiungere Farber e a superarlo, ma quest’ultimo non è certo rimasto a guardare inerme, lottando con tutte le su forze e riuscendo anche a riguadagnare il vantaggio in un paio di occasioni. In totale, sono state 90 le mani necessarie a Riess per battere Farber.

Questa è la classifica finale, comprensiva dei premi vinti dai player al final table:

1. Ryan Riess con 8.359.531 $
2. Jay Farber con 5.173.170 $
3. Amir Lehavot con 3.727.023 $
4. Sylvain Loosli con 2.791.983 $
5. JC Tran con 2.106.526 $
6. Marc McLaughlin con 1.600.792 $
7. Michiel Brummelhuis con 1.225.224 $
8. David Benefield con 944.593 $
9. Mark Newhouse con 733.224 $

Ora, due parole sul nuovo campione. Ricordiamo che Ryan Riess era il giocatore più giovane del finale table del Main Event, solo 23 anni. Per lui questa è ovviamente la vittoria più importante in carriera. È interessante sottolineare che solo un anno fa Riess stesse pensando di abbandonare la sua carriera di giocatore professionista di poker. Il motivo era molto semplice: un periodo negativo gli aveva fatto perdere migliaia di dollari. Poi la svolta, il secondo posto al Main Event WSOPC Horseshoe, con un premio di 239,063 $, che gli hanno permesso di ritornare a giocare e a vincere. Ryan Riess vive a Las Vegas, dove gioca regolarmente dal vivo. Il gioco live, dunque, fa parte integrante di questo solido giocatore. Con la sua vittoria, Riess è diventato il primo vincitore del Main Event ad essere nato negli anni 90.

Con la conclusione del Main Event e la vittoria di Riess le World Series of Poker si prendono una meritata pausa. Ora l’appuntamento è per il prossimo anno, ma prima di allora ci saranno ancora tanti eventi incredibili dove potremo ritrovare i campioni del tavolo finale. E magari, anzi di certo, ci saranno altre vittorie per il nuovo campione del mondo, Ryan Riess, che nonostante abbia già ottenuto la vittoria più grande che un giocatore di poker possa sperare, ha davanti a se una lunga e luminosa carriera. Per lui, questo titolo non è la consacrazione, ma un incredibile inizio.

both

both

both

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sull'online poker, provate a cercare su Yahoo, sull' Open Directory Project, o Bing.