1. Home>
  2. Notizie sul Poker>
  3. Texas Hold’em, come sfruttare una buona coppia all’inizio di un torneo.
  • Texas Hold’em, come sfruttare una buona coppia all’inizio di un torneo.

    domenica 25 marzo 2012 da Claudio

Erick Lindgren, in uno dei suoi ultimi articoli, ci offre il suo punto di vista su come comportarsi quando si ha una buona coppia (QQ, KK o AA) nelle fasi iniziali di un torneo a Texas Hold’em. Questi consigli, possono essere utilizzati sia nel gioco online che nel gioco reale.

Ottenere e giocare nel migliore dei modi una buona coppia, nelle fasi finali dei tornei a cui si partecipa è abbastanza semplice, e in poche mosse ci permette di aumentare considerevolmente il capitale a nostra disposizione. Imporre il proprio gioco aggressivo, inducendo gli altri giocatori a fare fold per vincere il piatto o a piazzare un all-in quando si ha uno stack di parecchi big blind è molto semplice, ma nelle fasi iniziali molti giocatori sono più cauti e evitano di fare grosse puntate.

In questo caso, per riuscire a sfruttare al meglio la vostra grossa coppia iniziale, dovrete adottare una strategia differente. Dovrete giocare d’astuzia, e cercare di capire in che posizione siete rispetto ai vostri avversari e dove possono arrivare con le loro puntate. Per semplificare questa strategia, vi spiegheremo passo per passo, un’ipotetica mano di gioco che potrebbe accadervi durante un torneo.

La vostra mano inizia con una coppia KK, ma in questa fase iniziale del torneo gli stack dei giocatori si aggirano tutti sulle 25.000 chips, e non avete ancora studiato bene lo stile di gioco dei player con cui vi state scontrando. I giocatori prima di voi aprono rilanciando piccole somme, senza far lievitare il piatto, e voi dovete decidere come comportarvi, se rilanciare o scegliere una diversa impostazione del gioco. Il vostro istinto, vi dice che in caso di un grosso rilancio, uno se non tutti e due i giocatori potrebbero foldare, e quindi senza darvi la possibilità di sfruttare al massimo la vostra buona coppia.

Una delle altre possibilità, è che i due giocatori facciano call e vi ritrovate a giocare buona parte del vostro stack senza avere nessuna indicazione di quello che possono avere in mano. Per cercare di capire meglio la situazione decidete di giocare un piccolo piatto, che servirà come esca per mettere allo scoperto il gioco degli altri giocatori. Al momento del flop si presenta un asso carta alta, noi e un altro giocatore facciamo check, mentre gli altri giocatori foldano e ci lasciano delle ottime possibilità di vincere il piatto.

Al turn, noi e l’altro giocatore dopo aver visto la carta, che è un blank (una carta irrilevante per le nostre combinazioni) facciamo entrambi check. Questa mossa del nostro avversario, ci fa pensare di essere in una posizione di vantaggio e quando scende il river, mostrandoci una carta che non cambia la situazione sul tavolo decidiamo di posizionare una value bet. Questa value bet, serve a indurre il flop dell’ultimo avversario presente in gioco, che ci permette di vincere il piatto presente sul tavolo senza dover rischiare di arrivare all’ultima carta.

La strategia messa in atto in questa ipotetica mano, ci permette di correre un rischio calcolato, e quindi di capire se abbiamo le possibilità di vincere la mano. Iniziare nel migliore dei modi un torneo, ci offre delle ottime possibilità di ottenere da subito uno dei maggiori stack del tavolo, mettendo i giocatori in una posizione sfavorevole.

both

both

both

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sull'online poker, provate a cercare su Yahoo, sull' Open Directory Project, o Bing.