1. Home>
  2. Notizie sul Poker>
  3. Tempi sempre più duri per Ciad Elie
  • Tempi sempre più duri per Ciad Elie

    Giovedi 26 maggio 2011 da Claudio

Ciad Elie è ormai a piede libero da un mese, anche se questo è costato a sua moglie la bellezza di 250.000 dollari, ma non per questo gli investigatori dell’FBI sembrano essere meno intenzionati a volere capire che parte ha avuto nel presunto riciclaggio di denaro derivante dal gioco d’azzardo negli Stati Uniti d’America.

Un altro che non se la passa decisamente bene è il suo “vecchio amico” John Campos, che dovrà dimostrare che la SunFirst Bank non era a conoscenza del fatto che i pagamenti pervenuti dalla società di Elie provenivano dal gioco d’azzardo online.

Un’altra persona che non è di certo felice dei molteplici problemi causati dagli investigatori è sicuramente la moglie di Ciad Elie.

Per chi non è molto aggiornato sulla situazione sentimentale di Elie, possiamo dirgli che è sposato da poco più di un mese con la bellissima Destiny Davis, famosa per essere stata una Playmate di Playboy, e Miss Gennaio 2005.

La signora Elie, si è infatti vista confiscare il suo appartamento dall’FBI. Una proprietà di ben 7200 metri quadrati, che secondo gli investigatori può essere riconducibile al marito. Questo a prescindere dal fatto che sia stato acquistato da più di un anno, quindi, quando la Playmate non era ancora la signora Elie.

Molto probabilmente questo è dovuto al fatto che l’immobile si trova nella stessa zona in cui sono presenti altre proprietà incriminate, per la cronaca, quelle di Ray Bitar.
C’è comunque da dire che la signora Elie si vede confiscare una proprietà dal valore di soli 1.5 milioni di dollari, al contrario di quelle di Bitar che sono state valutate oltre i 6 milioni di dollari.

Bitar può essere considerato un’altra figura chiave per gli inquirenti. E’ uno dei fondatori di Full Tilt Poker, e se per il momento non ha fatto che rilasciare qualche blanda dichiarazione, siamo sicuri che sta preparando con cura la difesa del suo operato, e della sua poker room, per il processo che li vedrà ben presto protagonisti.

Anche se la situazione per Full Tilt Poker non sembra migliorare, i giocatori che hanno del denaro “bloccato” sul conto sembrano dare ancora fiducia alla poker room indagata. Forse questo è merito degli ultime notizie fatte trapelare da Full Tilt Poker, a riguardo dei T$ e dei ticket. Molto probabilmente verranno convertiti in soldi reali, con una rapporto di 1:1, e successivamente pagati ai giocatori. La tempistica per i pagamenti, non è stata ancora resa nota, come anche i provvedimenti che verranno presi per i FTP che i giocatori hanno accumulato sui propri account di gioco.

Le traversie di Full Tilt Poker non sembrano per niente essere giunte ad una svolta, ma c’è comunque da considerare che se la poker room da una parte è giunta a delle soluzioni piuttosto drastiche, vedi il licenziamento dei giocatori sponsorizzati, per far quadrare i bilanci, e avere una certa liquidità, dall’altra parte sembra ben intenzionata a risarcire tutti i giocatori che posso dimostrare di avere un credito. Solo il futuro ci potrà far meglio comprendere se quelle di Full Tilt Poker sono state solo delle belle parole, oppure se c’era un fondo di verità.

both

both

both

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sull'online poker, provate a cercare su Yahoo, sull' Open Directory Project, o Bing.