1. Home>
  2. Notizie sul Poker>
  3. Seminole Hard Rock Poker Open: 10 milioni garantiti!
  • Seminole Hard Rock Poker Open: 10 milioni garantiti!

    sabato 31 agosto 2013 da Beatrice

Ormai, dovremmo essere abituati alle follie che girano intorno al mondo del poker. Ma quando ti trovi davanti un torneo che garantisce un montepremi pari a 10 milioni di dollari non si può non restare con la bocca aperta. Stiamo parlando del Seminole Hard Rock Poker Open, un torneo che evidentemente voleva dare una scossa alla noiosa estate del poker americano e mondiale.

Siamo in un periodo dell’anno nel quale, infatti, i tornei sono ridotti, si gioca di meno e ci si riposa in attesa della ripresa della stagione. Sono da poco ripresi infatti alcuni tornei di cui vi abbiamo parlato, come il World Poker Tour e il nostro Italian Poker Tour e manca poco al debutto dell’European Poker Tour, ma tutto sommato la situazione è piuttosto tranquilla. Così, gli organizzatori del Seminole Hard Rock Poker Open devono aver pensato che al mondo del poker servisse una scossa e 10 milioni di dollari garantiti sono decisamente un’ottima scossa! In più, non contenti di attirare i giocatori da tutti il mondo con un montepremi di lusso, gli organizzatori dell’evento hanno anche deciso di renderlo particolarmente appetibile grazie ad un buy in tutto sommato basso: sono servite solo 5,300 $ per partecipare a questo torneo, una cifra davvero poco impegnativa paragonata ai premi poi incassati. Basta pensare che gli altri tornei di quest’anno che hanno garantito un montepremi del genere, come il One Drop High Roller alle WSOP e il GuangDong Asia Millions avevano buy in superiori ai 100,000 $!

Il torneo si è svolto a Hollywood, che non è il famoso quartiere del cinema di Los Angeles ma è una vera e propria città dall’altra parte del paese, in Florida.

SHRPO: si parte con i tre day 1

L’evento prevedeva tre day 1, con una particolarità: i giocatori, potevano partecipare a tutti e tre i day 1, pagando ovviamente ogni volta il buy in, potendo poi scegliere di andare al day 2 con uno solo degli stack ottenuti in gara. Questa formula viene chiamata stack choice e rende il gioco ancora più interessate, visto che i giocatori saranno portati a giocare più di un day 1, a meno che non abbiano ottenuto un ottimo stack già nella prima giornata di gioco.

I grandi del poker non si sono certo lasciati sfuggire la possibilità di partecipare ad un altro grande evento e in tanti si sono presentati agguerriti allo SHRPO: tra questi Aaron Schaaf, chip leader del day 1 A, Scotty Nguyen, che invece ha accumulato uno stack davvero piccolo nella prima giornata di gioco, Phil Ivey, Jason Mercier, Mike Matusow e tanti altri

Nonostante inizialmente ci fossero alcune perplessità, alla fine il numero dei giocatori che ha partecipato in totale, è stato sufficiente a coprire il mostruoso montepremi. 2384 ingressi totale, considerando anche che molti giocatori hanno effettuato più di un re entry, hanno infatti prodotto un montepremi di quasi 12 milioni di dollari.

Alla conclusione del day 2, solo 100 giocatori erano ancora in gioco. In testa a tutti c’era Justin Bonomo, che è arrivato anche al tavolo finale, in seconda posizione.

Il tavolo finale dell’evento si è giocato con sei giocatori al tavolo, eccoli:

1- Blair Hinkle con 22.800.000 chip
2- Justin Bonomo con 18.500.000 chip
3- Ray Qartomy con 13.050.000 chip
4- Mukul Pahuja con 10.200.000 chip
5- Samuel Guilabert con 4.675.000 chip
6- Greg Lehn con 2.200.000 chip

Il chip leader, Blair Hinkle, nonostante i continui attacchi di Justin Bonomo, è riuscito a mantenere la sua posizione e ad aggiudicarsi alla fine il primo, ambitissimo premio, mentre Bonomo, si è arreso in seconda posizione, vincendo comunque più di un milione di dollari.

I due erano i favoriti fin dall’inizio del final table e hanno dimostrato fino alla fine di rispettare le aspettative del pubblico. Gli altri giocatori, infatti, sono stati eliminati abbastanza velocemente, mentre Bonomo e Hinkle hanno lottato a lungo in un avvincente testa a testa per concludere il torneo. Per Hinkle questa è il migliore risultato di sempre, discorso che vale anche per Bonomo, che però ha all’attivo molte più vittorie del rivale.

Ecco la classifica finale dell’evento, con i premi vinti dai sei finalisti:

1. Blair Hinkle con 1,745,245 $
2. Justin Bonomo con 1,163,500 $
3. Mukul Pahuja con 872,625 $
4. Ray Qartomy con 639,925 $
5. Samuel Bernabeu Guilabert con 494,490 $
6. Greg Lehn con 378,138 $

both

both

both

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sull'online poker, provate a cercare su Yahoo, sull' Open Directory Project, o Bing.