1. Home>
  2. Notizie sul Poker>
  3. Quanto è produttivo giocare in multitasking?
  • Quanto è produttivo giocare in multitasking?

    domenica 1 aprile 2012 da Claudio

Quando ci apprestiamo a giocare una sessione di poker online, stando comodamente seduti nel nostro divano o sulla nostra poltrona preferita, spesso prendiamo in considerazione la possibilità di giocare più mani contemporaneamente. Questa tipologia di gioco, che è comunemente chiamato multitasking (la parola è utilizzata per i personal computer che possono far funzionare più processi contemporaneamente), a molti giocatori di poker online può sembrare un ottimo metodo per guadagnare somme consistenti in poco tempo; ma se non fosse così?

Il processo tecnologico dei personal computer, così come degli smartphones o dei tablet, ci permette di giocare su più tavoli allo stesso momento, ma purtroppo per noi non sempre questa è la migliore scelta. Lo stile di vita odierno è altamente ricco di distrazioni, e ci sono buone probabilità che mentre siete intenti a leggere questo articolo venite distratti da un post su Facebook, da un tweet di Twitter o da una trasmissione che sta passando sulla televisione in questo momento.

Il numero di informazioni a cui siamo esposti tutti i giorni, senza contare quelle passive, è enorme. Nella maggior parte dei casi, il nostro cervello non è pronto a registrare e assimilare tutte queste informazioni, e quindi tende a tralasciare una parte di esse. Il giocatore online, che ritiene di avere la capacità di giocare più mani allo stesso tempo, nella maggior parte dei casi non potrà sfruttare al meglio tutte le possibilità che gli si presentano.

In uno studio del 2005, tenuto da Tim Ferris e realizzato al King’s College di Londra, si è scoperto che gli alunni che hanno fumato una canna di marijuana erano più attenti e meno distratti di quelli che non avevano fumato. Questi ultimi, erano più inclini a distrarsi con delle attività secondarie, e non potendo incentrare la propria concentrazione solo su un’attività nel corso della giornata hanno ottenuto dei risultati inferiori in termini di QI.

Multitasking nel gioco del poker online

Questo stesso discorso, si può applicare ai giocatori che utilizzano la tecnica del multitasking nel gioco del poker online. Per ovviare ai tempi morti, che in alcuni tavoli possono anche essere snervanti, a seconda del tipo di gioco degli altri player, sempre più spesso si decide di aprire una nuova finestra e di giocare più mani allo stesso tempo. Questa operazione riduce notevolmente la nostra attenzione sui fattori secondari in una mano di gioco, fattori che in alcuni casi possono determinare la nostra vittoria. Se siamo occupati in più tavoli, difficilmente abbiamo il tempo di osservare i nostri avversari, per capire il loro stile di gioco o se si trovano in un momento in cui non sono al massimo della forma. Sfruttare le debolezze di un nostro avversario, o riuscire a imporre il proprio gioco in un tavolo di player in difesa può portarci a guadagnare considerevoli somme di denaro. Per controparte, se abbiamo le capacità per riuscire a giocare a poker online su più tavoli, e riusciamo ad ottenere dei discreti risultati, il multitasking nel gioco del poker online può portarci delle ottime soddisfazioni.

Le scuole di pensiero, e gli studi effettuati nel corso degli anni sono sempre più spesso contradittori, poiché ogni giocatore è da considerarsi un caso a parte. Per valutare le nostre capacità, nel sostenere una sessione di gioco multitasking possiamo provare a alternare delle sessioni in multitasking a delle sessioni su un tavolo solo, riducendo al minimo le distrazioni esterne. Riuscendo a determinare il nostro livello di gioco, siamo in grado di decidere quale di queste modalità di gioco ci può offrire i maggiori vantaggi, e quindi applicarci per riuscire a migliorare il nostro gioco in questa direzione.

both

both

both

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sull'online poker, provate a cercare su Yahoo, sull' Open Directory Project, o Bing.