1. Home>
  2. Notizie sul Poker>
  3. PokerStars si butta nel mondo dei Casinò
  • PokerStars si butta nel mondo dei Casinò

    sabato 19 gennaio 2013 da Beatrice

Era nell’aria da un po’, ma ancora sembrava che non ci fosse niente di sicuro. Stiamo parlando della volontà di PokerStars di uscire dalla dimensione virtuale per cimentarsi con la dimensione live del gioco, compreso il gioco d’azzardo. PokerStars ha infatti progettato un nuovo inizio, mettendo le mani su un casinò di Atlantic City, l’Atlantic Club.

Il primo ad averne dato la notizia è stato il Wall Street Journal, che ben prima che l’accordo andasse a buon fine aveva informato i propri lettori della volontà di PokerStars di lanciarsi in un mercato abbastanza diverso da quello a cui eravamo abituati. Le trattative con il gruppo di investimento Colony Capital, i vecchi proprietari dell’Atlantic Club, sono andate avanti per qualche tempo, lasciando in sospeso la situazione del Casinò.

L’Atlantic Club non è uno dei casinò più grandi della città e molti si sono chiesti cosa possa spingere un colosso del poker online a mettersi in gioco nel mondo reale e per di più con un casinò tutto sommato poco importante.

Uno dei motivi per cui PokerStars potrebbe avere interesse nell’inserirsi nel mercato dei Casinò dal vivo può essere legato alla realtà locale. La città di Atlantic City si trova nel New Jersey, non lontano da New York. È una città famosa in tutti gli Stati Uniti e non solo per la sua offerta di casinò e divertimenti di tutti i tipi, una sorta Las Vegas in miniatura. Nel New Jersey, così come nel resto degli Stati Uniti, il poker online è vietato a seguito del caso di Full Tilt Poker, un affare di riciclaggio di denaro che ha gettato nel caos tutto il poker americano e non solo. Ma gli Stati Uniti sono un paese di giocatori e vietare il gioco del poker online è visto di cattivo occhio da diverse categorie di persone. Per questo motivo, alcuni Stati stanno pensando di aggirare la legge nazionale consentendo il gioco online solo ai residenti.

Il primo Stato americano a muoversi in questo senso dovrebbe essere il Nevada e il New Jersey sta seriamente prendendo in considerazione la possibilità di seguire i suoi passi se l’esperimento dovesse andare a buon fine.

A questo punto entra in gioco il nuovo casinò terrestre di PokerStars: se infine anche il New Jersey dovesse autorizzare il gioco online anche per i residenti, allora PokerStars avrebbe un Casinò sul territorio del New Jersey da usare un po’ come base strategica.

Il meccanismo attraverso il quale la legge permetterebbe di aggirare il divieto nazionale è semplice: lo Stato del New Jersey autorizzerebbe i casinò presenti sul suo territorio a fornire la possibilità di giocare online. Semplice ma geniale e soprattutto molto efficacie per i giocatori del New Jersey.
In questo modo PokerStars tornerebbe nel mercato del Poker online, prima in New Jersey e poi forse anche in altri Stati, acquistando altri casinò-base in giro per il paese.

Tutto questo avverrà se il Governatore del New Jersey, Chris Christie firmerà la legge che è sul suo tavolo in paziente attesa. Bisogna ricordare che già in passato il New Jersey aveva approvato una legge che consentiva ai residenti di giocare online. Proprio Chris Christie però vi ha posto il veto; molti sostengono tuttavia che dopo aver sostenuto estenuanti lotte contro il gioco d’azzardo illegale, il Governatore sarebbe finalmente pronto a cambiare la sua visione sulla questione e che quindi se venisse proposta una nuova legge di questo tipo non dovrebbe più trovare ostacoli. La scadenza per la nuova legge è il 4 febbraio, giorno entro il quale Christie deve decidere se approvarla o porre di nuovo il veto.

Finalmente, il 15 gennaio 2012 PokerStars dovrebbe essere diventata il legittimo proprietario dell’Atlantic Club, stando a quanto comunicato dal The Press, un giornale locale di Atlantic City. Si starebbe aspettando solo l’ok definitivo da parte della New Jersey Casinò Control Commission, a cui spetta l’ultima parola su tutto quello che riguarda il gioco d’azzardo nello Stato del New Jersey. Nel giro di tre mesi, che sono il tempo necessario affinché l’autorità in materia di sale da gioco esprima un parere, PokerStars otterrà dunque il via libera definitivo e diventerà a tutti gli effetti proprietario dell’Atlantic Club di Atlantic City.

La Poker room da record, numero uno del poker online, potrebbe allora raggiungere un altro traguardo: quello di essere la prima società di gioco online a sbarcare nel mondo dei casinò dal vivo.

both

both

both

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sull'online poker, provate a cercare su Yahoo, sull' Open Directory Project, o Bing.