1. Home>
  2. Notizie sul Poker>
  3. Pokeropoly Cup a Venezia: vince Marco Fabbrini
  • Pokeropoly Cup a Venezia: vince Marco Fabbrini

    martedì 25 febbraio 2014 da Beatrice

Dal 14 al 17 febbraio, la laguna di Venezia è stata di nuovo la location di un evento di poker live italiano, la Pokeropoly Cup, giunta alla sua seconda edizione.
Si tratta dunque di un evento abbastanza nuovo, che deve ancora ingranare la marcia, ma che dimostra già un discreto apprezzamento da parte dei nostri giocatori di poker, che hanno ben poche occasioni nel nostro paese per dare sfogo alla propria passione.

La Pokeropoly Cup è una manifestazione completa, dove vengono organizzati diversi eventi, day buy in più o meno alti, tutti comunque abbastanza accessibili. Per il Main Event, ad esempio, si è applicato un buy in di 1,100 €.

L’evento è stato organizzato grazie alla collaborazione di tre colossi: Pokeropoly, il sito dedicato allo scambio di quote, Tilt Events e ovviamente il Casinò di Venezia, che a reso disponibili i propri tavoli per lo svolgimento della Pokeropoly Cup.

Sono stati 80 i giocatori che si sono presentati in laguna per lanciarsi in questa nuova impresa. Tra questi anche grandi poker pro italiani come Sergio Castelluccio, Enrico Mosca, Rocco Palumbo, Gianluca Trebbi e Andrea Benelli. Insieme a loro anche qualche appassionato giocatore non professionista.

Il day 1 si è concluso con la leadership di Francesco Santini, che ha guidato una top ten con gente come Palumbo e Mosca, eccola:

1. Francesco Santini con 96.400 chip
2. Alessandro Minasi con 95.875 chip
3. Rocco Palumbo con 90.000 chip
4. Sebastiano Giudice con 84.825 chip
5. Enrico Mosca con 81.000 chip
6. Rossi con 79.350 chip
7. Massimo Servadio con 79.200 chip
8. Pier Paolo Ruscalla con 73.300 chip
9. Christina Nuvola con 72.425 chip
10. Marco Quagliano con 69.600 chip

Essendo un evento programmato su tre giornate, al day 2 si è rapidamente arrivati al tavolo finale. Dunque un day 2 davvero difficile, che ha visto eliminazioni eccellenti come quella di Sergio Castelluccio, uscito in 24° posizione, di Rocco Palumbo, di Michele Limogi e Gianluca Trebbi, tra gli altri.

Un tavolo finale speciale a 10 giocatori ha accolto coloro che sono riusciti ad arrivare alla fine della corsa:

1. Raffaele Francese con 610.000 chip
2. Paolo Petrucci con 389.000 chip
3. Christian Nuvola con 355.000 chip
4. Andrea Michelotto con 340.000 chip
5. Claudio Di Giacomo con 221.000 chip
6. Francesco Santini con 158.500 chip
7. Marco Fabbrini con 152.000 chip
8. Carlo Arrigoni con 135.500 chip
9. Pierantonio Borghetto con 132.000 chip
10. Valerio Alzani con 117.000 chip

Anche il tavolo finale è veloce: nel giro di poche mani escono i primi due eliminati, seguito poco dopo da altri 3 giocatori. I giochi dunque si chiuderanno tra Marco Fabbrini, Raffaele Francese e Paolo Petrucci. È proprio quest’ultimo ad abbandonare per primo il gioco, lasciando Fabbrini e Francese e contendersi la vittoria al testa a testa finale. Sarà poi il patron di Juego, Marco Fabbrini, ad aggiudicarsi il primo premio e il titolo del Main Event di questa seconda edizione della Pokeropoly Cup.

Ecco la classifica finale, comprensiva dei premi vinti dai player al final table:

1- Marco Fabbrini con 24.390€
2- Raffaele Francese con 16.100€
3- Paolo Petrucci con 11.200 €
4- Francesco Santini con 8.800€
5- Claudio Di Giacomo con 6.700€
6- Christian Nuvola con 4.900€
7- Carlo Arrigoni con 4.000€
8- Pierantonio Borghetto con 3.300€

Nonostante il numero di giocatori che hanno partecipato all’evento non sia stato altissimo, la qualità del loro gioco ha dato grandi soddisfazioni e ha permesso di dare vita ad un evento di alto livello.

Anche tra gli organizzatori la soddisfazione è stata evidente, come si può ben capire dalle parole entusiaste di uno dei fondatori del progetto, Alessandro Fasoli, che ha dichiarato:

“E’ stato un torneo dalla struttura pazzesca, l’average è sempre stato altissimo, ad inizio final table era addirittura di 45 big blinds e per tutto il final table si è mantenuto sempre molto alto. Per essere alla seconda edizione direi che siamo contenti, anche considerando la data e la concorrenza. Stiamo già iniziando a lavorare per la prossima edizione, in modo che la Pokeropoly Cup diventi un punto di riferimento importante per la community italiana. In particolare tutti i regular presenti sono rimasti molto contenti e credo si schiereranno nuovamente nella prossima edizione. Infine un ringraziamento particolare va alla Tilt Events per il grande lavoro svolto”.

both

both

both

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sull'online poker, provate a cercare su Yahoo, sull' Open Directory Project, o Bing.