1. Home>
  2. Notizie sul Poker>
  3. L’Italian Poker Tour
  • L’Italian Poker Tour

    venerdì 28 settembre 2012 da Beatrice

Il nostro paese è uno dei paesi europei dove il poker gode di maggiore popolarità. Non si parla solo di professionisti, ma anche di appassionati di altissimo livello. I migliori giocatori di poker italiani hanno la possibilità di sfidarsi nell’Italian Poker Tour, un vero e proprio tour che tocca varie tappe in Italia e all’estero per decretare i migliori giocatori del paese.

L’Italian Poker Tour è organizzato e sponsorizzato dalla maggiore poker room online al mondo, Poker Stars, che ha capito l’enorme potenziale del mercato italiano, tanto da dedicare all’Italia un tour esclusivo. La prima edizione dell’IPT è stata organizzata nel 2009; si tratta pertanto dell’ultimo nato tra i vari tour nazionali, europei o mondiali. Esiste solo un altro tour nazionale, organizzato da Poker Stars, quello di Regno Unito e Irlanda.

Volete diventare i prossimi campioni italiani di poker? Leggete bene e scoprite tutto sull’Italian Poker Tour!

Il funzionamento dell’Italian Poker Tour

Come anticipato, l’IPT è organizzato in tour, pertanto vengono giocate più tappe. Ogni tappa è organizzata allo stesso modo dei gradi tornei internazionali, come ad esempio le World Series of Poker di Las Vegas. In ogni tappa, infatti, vengono organizzati più eventi, dedicati alle varie specialità e alle varie categorie di giocatori, come ad esempio l’evento dedicato alle donne. In ogni tappa si svolge anche il Main Event, il torneo più prestigioso e dal montepremi più alto.

Il premio in palio, per i vincitori dei vari eventi, oltre ovviamente al montepremi, è il simbolo di Poker Stars, la picca.

L’Italian Poker Tour fa tappa in due casinò italiani e in uno sloveno. I casinò italiani sono quelli di San Remo e di Città di Campione, due dei cinque casinò del nostro paese. Il loro prestigio e l’ampio spazio dato al poker nelle loro sale, li ha resi le mete ideali per l’Italian Poker Tour. La tappa slovena si svolge al Casinò Perla, il maggiore casinò di Nova Gorica, chiamata anche la Las Vegas europea per l’alto numero di casinò presenti. In passato, si giocava una tappa dell’Italian Poker Tour anche al Casinò di Malta, che però è stata eliminata dall’edizione 2012.

Chiunque può partecipare all’IPT e può farlo in due modi. Il modo più immediato è il pagamento del Buy in, che è di 2000 € più 200 €. Non è un buy in basso, ma non è nemmeno troppo costoso, se paragonato a buy in ben più elevati come quelli necessari per alcuni eventi delle WSOP. Tuttavia, esiste anche il modo di non pagare quasi nulla per partecipare all’IPT. Su Pokerstars.it, infatti, vengono organizzati diversi tornei satellite, che mettono in palio un posto all’Italian Poker Tour. A volte, per partecipare a questi tornei satellite basta spendere qualche euro, ma in alcuni casi si può partire addirittura dai tornei freeroll. Se siete molto bravi, quindi, potete assicurarvi un posto all’IPT a zero euro!

Se ancora non vi sentite pronti per un evento come l’Italin Poker Tour, potete rompere il ghiaccio con il Mini IPT. Oltre all’IPT, infatti, viene organizzato anche il Mini IPT, che si svolge nelle stesse location del fratello maggiore, ma qualche giorno prima. Si tratta di un torneo meno prestigioso, ma pur sempre importante nel panorama italiano. Il suo buy in è molto più basso, bastano 360 € più 40 € per avere un posto, per questo è frequentato da molti giocatori.

Dopo solo quattro edizioni, l’Italian Poker Tour è diventato un appuntamento imperdibile per i giocatori italiani ma non solo. Negli anni, infatti, la presenza di stranieri è progressivamente aumentata, segno evidente dell’importanza del tour anche nel panorama internazionale.

both

both

both

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sull'online poker, provate a cercare su Yahoo, sull' Open Directory Project, o Bing.