1. Home>
  2. Notizie sul Poker>
  3. Le World Series of Poker Asia Pacific non smettono di stupire!
  • Le World Series of Poker Asia Pacific non smettono di stupire!

    sabato 20 aprile 2013 da Beatrice

Prosegue la gara al Crown Casinò di Melbourne, in Australia, dove ormai da diversi giorni i grandi del poker si danno battaglia per aggiudicarsi uno dei braccialetti in palio. Dopo la vittoria dell’americano Bryan Piccioli nel No limit hold’em in formula accumulator, che tra l’altro ha fatto impazzire tutto il mondo, quella di Jim Collopy nel pot limit Omaha e quella stratosferica di Phil Ivey nel Mixed Game, che vince così il suo nono braccialetto in carriera, si prosegue con altri entusiasmanti eventi.

Evento numero 4: no limit hod’em 6 max

Il quarto evento è stato quello dedicato al no limit hold’em 6 max e finalmente i tifosi e gli appassionati australiani hanno potuto festeggiare un giocatore del posto. Dopo tre americani a vincere i precedenti eventi delle World Series of Poker Asia Pacific, è arrivato finalmente il trionfo di un giocatore australiano: si tratta di Aaron Lim, che ha vinto l’evento numero quattro della competizione. Aaron Lim era già chip leader dell’evento e si è imposto in un tavolo finale composto da giocatori poco conosciuti, poiché quelli più famosi e anche più accreditati si sono fermati prima. Tra di loro lo sfortunato Jonathan Karamalikis, che dopo aver sfiorato il braccialetto nel primo evento, il no limit hold’em accumulator, ha dovuto dire addio anche ad un’altra possibilità di portare a casa il prestigioso e ambito riconoscimento.

Ecco dunque la classifica finale dell’evento, compresa del montepremi vinti da ogni giocatore.

1- Aaron Lim con 233.800 $
2- Hun Wei Lee con 144.530 $
3- Jan Suchanek con 103.766 $
4- Brendon Rubie con 74.590 $
5- Sam Higgs con 53.615 $
6- Billy Seri con 38.545 $

Evento High Roller No limit Hold’em

Oltre ai normali eventi, dai buy in più o meno “umani”, alle World Series of Poker Asia Pacific è stato organizzato anche un evento High Roller, dal buy in fuori dal comune: 50,000 $ AUD erano infatti necessari per poter partecipare all’evento più costoso di questo nuove WSOP. In più, era possibile il re buy in questo evento, opportunità sfruttato solo da 7 giocatori. Solo 37 giocatori hanno deciso di partecipare a questo evento, che si è concluso con la vittoria di una giocatore ben noto ai circuiti high roller: Philipp Gruissem. Per chi non conoscesse questo giocatore, è un vero e proprio habitué, che con questa nuova vittoria si è portato a casa ben tre eventi day buy in altissimi. Forse, attualmente, è il giocatore sotto i 30 anni che gioca la maggior parte degli eventi con buy in più alti. In pratica, Gruissem non considera nemmeno la possibilità di partecipare ad eventi il cui buy in sia inferiore ai 10,000 $, ancora meglio se vicino ai 50,000 $ o superiori. Alle World Series od Poker di Las Vegas ha addirittura partecipato all’evento Big One For One Drop, da 1 milione di dollari di buy in. Insomma, è un giocatore che non si fa proprio impressionare dalle cifre alte, anzi, in queste condizioni da proprio del suo meglio.

Alla fine, la classifica finale di questo evento High Roller è stata la seguente:

1- Philipp Gruissem con 825.000 $
2- Joseph Cheong con 511.000 $
3- Paul Phua con 325.000 $
4- Lo Shing Fung con 225.000 $
5- Elton Tsang con 155.000 $
6- Tom Hall con 115.000 $

Main Event delle World Series of Poker Asia Pacific

Come sempre, l’evento più atteso di qualunque circuito che si rispetti è il Main Event; questo in particolare, essendo addirittura il primo in assoluto era ancora più speciale. Così speciale che non stupisce affatto che alla fine, a portare a casa il montepremi e l’agognato braccialetto dia stato niente meno che Danile Negreanu, il grande campione canadese che da diversi mesi ormai non riusciva a centrare un evento di questo livello. Ma si sa, alla fine, con la tenacia e la forza di volontà si può ottenere di tutto e così è stato anche per Daniel. Dopo aver sfiorato la vittoria nel Mixed Event, vinto da un altro grande ovvero Phil Ivey, Daniel ha finalmente potuto mettere al polso un braccialetto, che per lui diventa il numero 5 in carriera.
Già diversi siti di poker si erano sbilanciati fin dalle prime giornate di gioco, indicando Daniel come possibile vincitore del Main Event. Arrivati al final table, restavano ormai pochi dubbi sulla sua superiorità, anche se bisognava aspettare a cantare vittoria, perchè si sa che nel poker le cose possono cambiare da un minuto all’altro. Sulla carta comunque, solo un paio di giocatori potevano pensare di riuscire a sostenere il gioco di Negreanu, erano Thomas e Spidler. Tuttavia, proprio loro, sono stati tra i primi eliminati, lasciando così a Negreanu un compito più facile, visti i molti volti nuovi del final table.

Alla fine, l’evento si è concluso con la seguente classifica:

1- Daniel Negreanu: 1.038.825 $
2- Daniel Marton: 637.911 $
3- Winfred Yu: 423.225 $
4- George Tsatsis: 284.715 $
5- Kahle Burns: 201.994 $
6- Benny Spindler: 146.205 $
7- Mikel Habb: 107.730 $
8- Russell Thomas: 82.721 $

both

both

both

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sull'online poker, provate a cercare su Yahoo, sull' Open Directory Project, o Bing.