1. Home>
  2. Notizie sul Poker>
  3. Le molte stravaganze del mondo del poker
  • Le molte stravaganze del mondo del poker

    martedì 5 luglio 2011 da Claudio

Il mondo del poker, visto dagli occhi di un profano, potrà sembrare popolato da pazzi. C’è comunque da dire che anche per chi ci vive da anni, e questo è il nostro caso, le sorprese non mancano mai. A volte può essere irriverente, crudele, sorprendente, simpatico, antipatico, odioso, singolare, sbalorditivo, piacevole.

E voi? Se dovreste scegliere un solo aggettivo con cui descrivere questo mondo, a chi non ha mai provato il brivido che si prova ad essere seduti ad un tavolo da poker, che aggettivo scegliereste? Noi senz’altro “bizzarro”.

Il mondo del poker è ricco di aneddoti, e dicerie, sulle imprese compiute dai più svariati personaggi. Alcune sono entrate nella storia, e di solito riguardano giocatori di alto calibro, mentre altre sono state presto dimenticate, anche se per un breve periodo di tempo sono rimaste sulla bocca di tutti.

Uno dei giocatori che ha fatto parlare più di se negli ultimi anni è stato sicuramente Tom “durrrr” Dwan. L’uomo, ma forse sarebbe meglio chiamarlo ragazzo visto che ha solo 25 anni, che è stato capace di perdere 500.000 dollari, contro David Benyamine. Quella è stata la sua prima e vera sconfitta, ma in seguito è riuscito a vincerne 1.300.000. Dwan è l’ideatore del “Durr Challenge“, l’evento che lo vede impegnato in una sfida lunga 50.000 mani.

Durrrr è diventato un nome così ricorrente quando si parla di imprese al limite della follia, che tempo fa era stato indicato come il vincitore del piatto più grande mai giocato in un tavolo dal vivo, 11 milioni di dollari. La notizia è stata smentita dopo poco tempo, ma molti giocatori, anche professionisti, non avevano di certo fatto fatica a credere alla cosa, classificandola come una delle tante bizzarrie di questo estroso giocatore.

Dwan non è di certo l’unico giocatore che è riuscito a vincere, o perdere, delle grosse somme di denaro in pochissimo tempo. Prendete per esempio Ilari “Ziigmund” Sahamies, le cui specialità sono i tavoli PLO e gli head’s up. Un giocatore di grande talento, ma che purtroppo non riesce sempre a tenere a freno la sua voglia di grandi emozioni. Come, per esempio, quando ha giocato per 10 minuti con Tom Dwan con un limite di $3000/$9000, riuscendo a perdere oltre 1 milione di dollari!

Un altro giocatore che ha ormai abituato gli appassionati di tutto il mondo a giocate fuori dai canoni è Viktor Blom. Il giocatore che si nasconde, o meglio si nascondeva visto che adesso ha ormai rivelato la sua identità, dietro il nick di Isildur1. Blom è un ottimo giocatore di Texas Hold’em, ma che ha una grande passione per il gioco dell’Omaha Poker. Una passione che lo ha portato a perdere anche 4 milioni di dollari in una singola serata. Viktor comunque è un giocatore che sa mantenere il sangue freddo, e che è sempre tornato a giocare, riuscendo a far tornare in positivo il suo bilancio finale.

Un’altra stranezza a cui è possibile assistere ultimamente è quella di vedere alcuni giocatori, vincitori di braccialetti WSOP, vendere questi premi su E-bay. Avete capito benissimo, questi giocatori mettono in vendita uno dei trofei più ambiti dagli appassionati di questo gioco. I nomi sono tanti, T.J. Cloutier, Eskimo Clark, Peter Eastgate. L’ultimo della lista è Brad Daugherty, che sta vendendo proprio in questi giorni il braccialetto vinto nel 1991, e che al momento ha ricevuto offerte per oltre 10.000 dollari.

both

both

both

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sull'online poker, provate a cercare su Yahoo, sull' Open Directory Project, o Bing.