1. Home>
  2. Notizie sul Poker>
  3. L’ HORSE alle World Series of Poker
  • L’ HORSE alle World Series of Poker

    Giovedi 20 giugno 2013 da Beatrice

In questo articolo vogliamo concentrare la nostra attenzione su due eventi specifici delle World Series of Poker, due eventi che si differenziano dai soliti e ben più diffusi eventi di Texas Hold’em, poiché giocati in un’altra specialità, in generale ritenuta molto più difficile: l’HORSE

Evento numero 15: HORSE

Uno degli eventi più difficili delle World Series of Poker è l’HORSE, una specialità che non è proprio alla portata di tutti. È una specialità complessa e completa, tanto che alcuni vorrebbero che fosse proprio questo evento a eleggere il campione del mondo di poker e non il Main Event, giocato a Texas Hold’em. Una proposta che ha fatto discutere, ma che non è del tutto fuori luogo. Ricordiamo che nell’HORSE si gioca a Limit Hold’em, Omaha Hi-Low 8 or Better, Razz, Seven Card Stud e Seven Card Stud Hi-Low 8 or Better, in questo preciso ordine: insomma, non proprio una passeggiata! In effetti, ai tavoli di HORSE non si trovano principianti, ma solo veri esperti e questo permetterebbe di premiare giocatori che da anni si dedicano al poker. Lasciando da parte queste proposte, che per quanto interessanti non hanno trovato ancora uno spazio adeguato, andiamo a vedere come se la sono cavata i giocatori nel primo evento HORSE in programma a queste World Series of Poker. Ci sarà infatti una altro evento HORSE, più avanti.

Partiamo con i numeri: 862 giocatori hanno deciso di partecipare a questo evento, un numero tutto sommato molto alto vista la specialità giocata. Il buy in era di 1,500 $.

Tralasciando le fasi intermedie di gioco, arriviamo direttamente al tavolo finale, dove erano seduti giocatori di altissima qualità, come ci si aspetta da un torneo del genere. Per chi ama le statistiche, basti sapere che al tavolo finale si trovavano giocatori che in totale avevano 7 braccialetti, hanno partecipato a 37 tavoli finali e hanno incassato la bellezza più di 5 milioni di dollari nella loro carriera.

Alla fine ha trionfato un giocatore che da qualche anno era sparito dalle scene, dopo aver comunque vinto due braccialetti in passato ed aver addirittura guadagnato il titolo di Player of the Year nel 2007. Stiamo parlando di Tom Schneider, un giocatore statunitense.

Ecco la classifica finale dell’evento numero 15, comprensiva dei premi vinti da ciascun giocatore.

1- Tom Schneider con 258,960 $
2- Owais Ahmed con 159,950 $
3- Viatcheslav Ortynskiy con 108,701 $
4- Rep Porter con 75,652 $
5- Frankie O’Dell con 53,739 $
6- Scott Bohlman con 38,949 $
7- Eddie Blumenthal con 28,778 $
8- Mark Klecan con 21,679 $

Evento numero 29: HORSE

Un secondo evento di HORSE era previsto a queste World Series of Poker, questa volta con un buy in più alto di 5,000 $. 261 giocatori si sono iscritti a questo nuovo evento, e tra questi c’era anche Tom Scheider, che non si è accontentato di vincere l’evento numero 15, ma che ha pensato bene di portarsi a casa anche questo! Per la prima volta infatti, lo stesso giocatore ha trionfato in entrambi gli eventi HORSE, entrando di diritto nella storia del poker. In questo caso, inoltre, ha guadagnato anche il suo quarto braccialetto in carriera, dopo aver vinto il terzo solo pochi giorni prima. E pensare che per qualche anno di lui non era saputo più niente, e forse molti pensavano che ormai la sua carriera fosse finita… Invece, con questa nuova vittoria Schneider porta a casa un montepremi complessivo di 577,915 $!

Come abbiamo detto anche in occasione dell’altro evento HORSE, questa è una disciplina molto complessa e solo i grandi campioni vi ci si avvicinano perché sbagliare è davvero molto semplice. Questo discorso vale ancora di più per questo evento, il cui buy in è decisamente più impegnativo del precedente. Tra i giocatori che hanno partecipato troviamo Gus Hansen, Todd Brunson, Max Pescatori e Eli Elezra.

Ecco la classifica finale di questo evento, dove potrete trovare anche i premi vinti da ogni giocatore.

1 Tom Schneider con 318,955 $
2 Benjamin Scholl con 197,228 $
3 Greg Mueller con 129,600 $
4 Viatcheslav Ortynsiky con 94,664 $
5 Chris Klodnicki con 70,093 $
6 Adam Friedman con 52,613 $
7 David Benyamine con 40,039 $
8 Konstantin Puchkov con 30,876 $

both

both

both

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sull'online poker, provate a cercare su Yahoo, sull' Open Directory Project, o Bing.