1. Home>
  2. Notizie sul Poker>
  3. Inizia in Montenegro la rivoluzione dei tornei dal vivo
  • Inizia in Montenegro la rivoluzione dei tornei dal vivo

    Giovedi 15 settembre 2011 da Claudio

Il mondo del poker online è costantemente ricco d’interessanti novità. Queste riescono a rendere sempre più interessante, ed emozionante, un’ambiente che appassiona un numero di giocatori sempre maggiori. Al contrario, il mondo del poker dal vivo, è un po’ più restio a evolversi, anche perché diversi giocatori amano proprio quelle particolari sensazioni che si sa di poter assaporare quando si è seduti con delle carte in mano.

Ma forse le cose stanno gradualmente cambiando. Infatti, grazie ai tavoli RFID i tornei dal vivo potranno diventare molto più simili a quelli online, senza per questo snaturarsi.

Ma cos’è questa nuova tecnologia, e come andrà a influenzare il modo di comportarsi al tavolo da poker dei giocatori di tutto il mondo?

I tavoli RFID non sono proprio una novità assoluta, se vogliamo essere del tutto sinceri, visto che sono stati già utilizzati in diversi eventi, e anche nei Final Table dei tornei più importanti Quello che potrebbe cambiare davvero il modo di giocare dal vivo è che si vuole incominciare a proporli stabilmente in ogni evento.

La particolarità di questi tavoli è la possibilità di poter conoscere in ogni momento il numero di chips in possesso dei giocatori. Se il fatto non è di certo una novità per i giocatori abituati a giocare online, per quelli avvezzi ai tornei dal vivo questo cambiamento potrebbe provocare qualche problema inizialmente. Conoscere con precisione, o in maniera approssimativa, le chips in mano ai propri avversari può cambiare drasticamente l’esito di un torneo. Infatti, diversi tornei sono stati persi, anche da ottimi giocatori, proprio perché non avevano tenuto in considerazione la differenza tra il proprio stack, e quello dei loro avversari.

Infatti, quando per esempio si affronta il cheap leader non si possono adottare le medesime strategie che potrebbero risultare vincenti contro dei giocatori che hanno poche chips.
Questa tipologia di tavolo potrebbe quindi rendere possibile tenere sotto controllo i diversi stack con una maggiore facilità, rispetto a quello a cui i giocatori erano abituati.
La cosa vale anche per i giocatori professionisti che, senza l’obbligo di tenere sempre sotto controllo i diversi stack, potranno dedicarsi completamente allo sviluppo delle strategie migliori.

I primi tornei che potranno beneficiare di questi speciali tavoli, fin dalla prima mano giocata, saranno quelli che si terranno in Montenegro nei primi giorni di Settembre. Quindi la tappa di quest’anno dell’Italian Poker Tour, e del Poker Grand Prix.

Di seguito vedremo uno di questi tavoli impiegato in uno degli eventi più importanti del poker di alto livello, il Final Table delle World Series Of Poker. In questa occasione gli ultimi 9 giocatori rimasti in gara, i cosiddetti “November Nine”, si sfideranno per aggiudicarsi l’ambito titolo, e il ricco montepremi.

Se questi tavoli riusciranno a riscuotere l’interesse dei giocatori, ben presto potremmo vederli impiegati in ogni casinò in cui è possibile giocare a poker.

Questi nuovi tavoli potrebbero quindi cambiare drasticamente il modo di giocare dei giocatori ad un tavolo dal vivo. Anzi, forse potrebbero rendere più facile ai giocatori provenienti dal mondo del poker online, l’affrontare i giocatori che si sono fatti le ossa sui tavoli dal vivo.

both

both

both

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sull'online poker, provate a cercare su Yahoo, sull' Open Directory Project, o Bing.