1. Home>
  2. Notizie sul Poker>
  3. Il Main Event dell’EPT di Praga 2012
  • Il Main Event dell’EPT di Praga 2012

    sabato 29 dicembre 2012 da Beatrice

Come vi avevamo anticipato qualche giorno fa, in questi giorni a Praga, la capitale della Repubblica Ceca, c’è stato parecchio movimento, poiché la città ha ospitato nel giro di qualche giorno ben due eventi di livello altissimo, ovvero il World Poker Tour prima e l’European Poker Tour dopo. In questi giorni si può certo affermare che Praga è stata di diritto la capitale europea del poker!

Di quanto è accaduto al Main Event del World Poker Tour abbiamo già parlato in maniera approfondita e ora è arrivato il momento di dedicarci al Main Event dell’Europen Poker Tour. Al momento della pubblicazione dell’altro articolo, infatti, l’evento era ancora in corso e non eravamo certo in grado di prevedere come si sarebbe sviluppato. Ma oggi lo sappiamo e abbiamo un vincitore: il campione del Main Event dell’European Poker Tour di Praga dell’edizione 2012 è stato lo svedese Ramzi Jelassi!

Vediamo ora nel dettaglio cos’è successo nelle 14 ore che hanno separato Jelassi dal trionfo.

Il Final Table del Main Event di Praga

Il Final Table del Main Event dell’EPT di Praga era cominciato con 8 giocatori agguerriti e pronti a darsi battaglia fino all’ultima chip, per concorrere nella vittoria di un montepremi che andava da 75,000 € a 835,000 €. L’ultimo giocatore italiano eliminato, Marco Leonzio, è uscito in 14° posizione, vincendo comunque la discreta somma 34,000 €. Per il poker italiano è stato tutto sommato un buon risultato, considerato l’alto livello dei giocatori in gara.

Ma torniamo agli ultimi 8 in gara: il tavolo finale di quest’importante evento è durato ben 14 ore, di cui circa 12 di gioco reale, considerando le pause che vengono fatte per permettere piccoli break e la cena. Insomma, 12 ore di gioco sono davvero tante!

Il chip leader è stato fin dall’inizio Jelassi, che nonostante il grande vantaggio accumulato ha dovuto comunque faticare parecchio per riuscire a battere gli avversari.

Dopo le prime tre ore di gioco i giocatori sono rimasti in 7 essendo stato eliminato l’americano Mark Herm in ottava posizione: l’autore di questa eliminazione è stato il greco Koutoupas.

Il settimo eliminato è stato il bielorusso Plauski, eliminato da Jelassi, che toglie così dai giochi uno dei giocatori più insidiosi del tavolo e si aggiudica l’impressionante quantità di 10 milioni di chip. Kunsminsky e Gomez vengono eliminati rispettivamente in 6° e 5° posizione, permettendo ad un altro giocatore di emergere: l’olandese Boyciyan.

La posizione del greco Koutoupas migliora quando elimina l’inglese Warrington in 4° posizione: ora restano in gioco solo tre giocatori.

Boyciyan viene eliminato in terza posizione da Jelassi, che recupera un notevole vantaggio nei confronti di Koutoupas. Nonostante le quasi 11 ore di gioco che i due giocatori avevano sulle spalle, hanno continuato a darsele di santa ragione senza risparmiarsi, anche se all’apparenza era Koutoupas ad essere più concentrato sulle mani. Poi, sembra quasi che Jelassi si sia ripreso da una sorta di tranche, riuscendo finalmente ad avere la meglio sul greco, che comunque si porta a casa 510,000 €. Per Jelassi, invece, il premio finale è di 835,000 €.

Per Jelassi si tratta di un’altra importante vittoria in carriera, la prima all’European Poker Tour, che va ad aggiungersi ad un’altra vittoria grande vittoria, di qualche anno fa all’Italian Poker Tour del 2009, nella tappa di San Remo.

Ramzi Jelassi ha 26 anni, è di origine tunisina, poiché il padre proviene dal paese nord africano. In passato, è stato una giovane promessa del calcio, ma per fortuna per il poker ha deciso di appendere presto gli scarpini al chiodo per dedicarsi a tempo pieno al suo gioco preferito. Visti i risultati fino ad oggi, la sua scelta è stata più che saggia: fin’ora è riuscito a vincere più di 2,3 milioni di dollari, e questo solo nei tornei dal vivo.

É terminato così, dunque, l’avventura del poker a Praga, almeno per quest’anno. Siamo sicuri che anche l’anno prossimo non mancheranno le emozioni in questa magica città, dove ormai da anni si disputano i più importanti eventi di poker dal vivo al mondo. Speriamo nell’anno prossimo per vedere di nuovo un italiano in vetta all’Europa, come è avvenuto nel 2008 per Salvatore Bonavena.

Quindi, arrivederci al prossimo anno, Praga!

both

both

both

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sull'online poker, provate a cercare su Yahoo, sull' Open Directory Project, o Bing.