1. Home>
  2. Notizie sul Poker>
  3. Il Main Event delle World Series of Poker 2013 – Seconda Parte
  • Il Main Event delle World Series of Poker 2013 – Seconda Parte

    sabato 3 agosto 2013 da Beatrice

Riprendiamo la cronaca dell’evento più importante delle World Series of Poker, il Main Event, che sarà l’evento che incoronerà il Campione del Mondo di Poker 2013.
Eravamo rimasti alla fine del day 2 a e b; riprendiamo quindi dal day 2 c.

Il day 2 C

Il day 2 c non va malissimo per i giocatori italiani, anche se elementi importanti della squadra sono stati eliminati. I sopravvissuti sono:

 Gaetano Preite con 148.100 chip
 Maurizio Caressa con 108.700 chip
 Muhamet Perati con 93.000 chip
 Marco Della Tommasina con 67.000 chip
 Max Mosele con 66.800chip
 Alessandro Fasolis con 56.800 chip
 Mauro Corsetti con 47.800 chip
 Davide Catalano con 86.000 chip

Si riparte poi dal day 3, che è stato anche il primo giorno di gara in cui tutti i player hanno giocato insieme. Si è quindi interrotta la distinzione tra a, b e c.

Day 3

Al day 3 per l’Italia erano in gara ben 31 player, su un totale di 1753 giocatori ancora in gioco.

Come era inevitabile che fosse, il day 3 ha mietuto molte vittime, anche tra i nostri giocatori, che a fine giornata erano dimezzati. Il totale dei giocatori rimasti in gara per il day 4 è stato di 666, un numero decisamente particolare! Le posizioni a premio previste erano 648, quindi alla fine del day 3 nessuno era ancora al sicuro.
Questa è stata la classifica degli italiani alla fine del day 3:

34°- Walter Treccarichi con 631,000 chip
100°- Sergio Castelluccio con 476,000 chip
115°- Gaetano Preite con 460,000 chip
203°- Carlo Savinelli con 348,500 chip
236°- Alessandro Fasolis con 321,500 chip
327°- Andrea Carini con 251,000 chip
337°- Daniele Guidetti con 245,000 chip
355°- Giuseppe Zarbo con 227,000 chip
406°- Luca Moschitta con 197,000 chip
454°- Riccardo Lacchinelli con 157,500 chip
485°- Andrea Dato con 140,500 chip
624°- Maurizio Caressa con 66,000 chip

Ovviamente, sono tantissimi i big ancora in corsa per il titolo. Tra questi Greg Merson e Doyle Brunson. Il chip leader di fine giornata è un giocatore non professionista americano, Maxx Coleman.

Day 4

Dunque, sono stati 12 i giocatori italiani che si sono qualificati per il day 4 e tutti e 12 sono riusciti ad andare a premio! Un’ottima conclusione di queste World Series of Poker, che più di una volta hanno lasciato l’amaro in bocca ai nostri player. Ecco i premiati:

258°- Riccardo Lacchinelli con 37.019 $
296°- Daniele Guidetti con 32.242 $
323°- Giuseppe Zarbo con 32.242 $
335°- Walter Treccarichi con 32.242 $
354°- Carlo Savinelli con 32.242 $
359°- Andrea Carini con 32.242 $
635-° Maurizio Caressa con 19.106 $

A questo punto, comunque, la gara era ancora lontana dalla conclusione. Alla fine del day 4, infatti, restavano in gara 239 giocatori e tra questi ben 5 italiani.

84°- Alessandro Fasolis con 896,000 chip
85°- Andrea Dato con 886,000 chip
104°- Gaetano Preite con 762,200 chip
127°- Luca Moschitta con 628,000 chip
142°- Sergio Castelluccio con 554,000 chip

Day 5

Il day 5 resta una giornata importantissima per l’Italia: tre dei nostri giocatori sono arrivati in fondo e si sono qualificati per continuare la corsa. Non è la prima volta, già nel 2010 3 giocatori arrivarono entro i primi 100, ma allora, data la diversa struttura, al day 5 non arrivarono tre giocatori.

I player in gara erano Gaetano Preite con 3,965,000 chip Sergio Castelluccio con 1,665,000 chip ed Andrea Dato con 1,130,000 chip.

Gli altri due, Luca Moschitta e Alessandro Fasolin sono stati eliminati rispettivamente in 151° e 101° posizione, vincendo entrambi poco più di 50 mila dollari.

Una curiosità dal day 5: alla fine della giornata è rimasta in gara solo una donna, Jackie Glazier.

Day 6

Alla fine del day 6, sono stati 27 i giocatori a restare in gara. Tra questi anche Sergio Castelluccio, che ha continuato a tenere alte le speranze di vedere un player italiano al final table. Eliminati invece gli altri due italiani ancora in gara: Andrea Dato è uscito al 60° posto portando comunque a casa 123,567 $, mentre Gaetano Preite è riuscito ad andare un poco più avanti, chiudendo in 48° posizione e incassando 151,063 $.

Per entrambi, un’ottima conclusione in ogni caso.

Chip leader a fine giornata è stato il giocatore tedesco Anton Morgenstern, che già nel 2001 aveva vinto il Main Event.

Appuntamento al prossimo articolo per scoprire insieme chi saranno i prossimi November Nine!

both

both

both

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sull'online poker, provate a cercare su Yahoo, sull' Open Directory Project, o Bing.