1. Home>
  2. Notizie sul Poker>
  3. Il futuro di Full Tilt Poker risulta sempre più incerto
  • Il futuro di Full Tilt Poker risulta sempre più incerto

    Giovedi 10 maggio 2012 da Claudio

Full Tilt Poker, la celebre poker room che è rimasta coinvolta nelle vicende del Black Friday, in queste ultime settimane sta vedendo svanire sempre di più le sue possibilità di vedere tornare in attività le sue poker room.

Orinic, una delle compagnie legate al gruppo di Full Tilt Poker, proprio in questi giorni ha ritirato la sua richiesta per ottenere una licenza dall’Alderney Gambling Control Commision (AGCC). Di conseguenza, l’udienza che si doveva tenere giovedì 3 maggio 2012 al Brave Beach Hotel di Alderney non avrà luogo.

Nelle ultime settimane, si è parlato sempre più spesso del rilascio della licenza di gioco a Orinic, e le voci di una suo ritorno online, anche se per solo qualche minuto, ha alzato ancora di più le aspettative dei giocatori. Purtroppo, queste aspettative si sono dovute arenare, al momento del rilascio del comunicato stampa che ha confermato il ritiro di Orinic dalla richiesta per la licenza di gioco.

L’abbandono di Bernard Tapie, dalle trattative per l’acquisizione di Full Tilt Poker e il ritiro della domanda per l’acquisizione della licenza da parte di Orinic lasciano ben poche speranze agli utenti che hanno dei fondi bloccati nelle casse di Full Tilt Poker. Il gruppo di Bernard Tapie sembra che sia interessato ad aprire una nuova poker room, grazie anche all’aiuto di alcuni membri di Full Tilt Poker, che potrebbero essere il suo asso nella manica per ripartire alla grande nel mondo del poker online.

Proprio in questi giorni, PokerStars sembra aver mostrato dell’interesse ad acquistare Full Tilt Poker. Questa notizia, ha scatenato un vero e proprio caos nel mondo del poker online, vista la portata che questa azione di PokerStars potrebbe portare. Se Full Tilt Poker fosse acquistata dalla sua maggiore concorrente, il predominio della poker room della picca rossa non avrebbe nessun rivale plausibile al momento.

Se l’acquisizione di Full Tilt Poker, da parte di PokerStars si concludesse nel migliore dei modi, forse i giocatori che hanno i propri fondi bloccati avrebbero delle possibilità per riuscire a riavere i propri fondi, e continuare a giocare in una delle poker room più famose e blasonate del mondo.

Il ritorno in attività di Full Tilt Poker potrebbe avvenire in pochi giorni, anche se le nostre speranze verso questa soluzione ci sembrano molto remote. In caso contrario, le possibilità di vedere tornate in gioco le poker room di Full Tilt Poker sono sempre meno, e ci sembra più plausibile che il dipartimento di Giustizia Americano decida di smembrare la compagnia e vendere a più acquirenti le varie branchie che compongono il gruppo di Full Tilt Poker.

both

both

both

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sull'online poker, provate a cercare su Yahoo, sull' Open Directory Project, o Bing.