1. Home>
  2. Notizie sul Poker>
  3. I giovani di PokerStars: grandi giocate, e buone speranze per le WSOP
  • I giovani di PokerStars: grandi giocate, e buone speranze per le WSOP

    venerdì 1 luglio 2011 da Claudio

Quando si sta svolgendo una manifestazione importante come le WSOP, è difficile trovare qualche altro evento in grado di catturare l’attenzione degli appassionati del poker, o che comunque sappia elargire un’eguale sferzata di adrenalina. PokerStars, una delle più blasonate poker room del settore, con il suo SuperStars Showdown sembra essere riuscita nell’impresa.

Infatti, se un paio di mesi fa le azioni più interessanti erano divise tra i tavoli di Full Tilt Poker, e quelli di PokerStars, ultimamente, l’unica poker room in cui sono presenti dei tavoli high-stakes, degni di questo nome, sono proprio quelli della sala dalla picca rossa.

Uno dei giocatori che sembra in grado di riuscire sempre ad essere nel centro dell’attenzione, sia quando riesce a concludere delle ottime sessioni di gioco, ma anche quando i risultati sono tutt’altro che positivi, è sicuramente Viktor Blom. Meglio conosciuto con il nickname di Isildur1, è recentemente entrato a far parte del Team Pro PokerStars, dove ha saputo fin da subito movimentare, e non poco, i tavoli da gioco.

L’ultima impresa di Blom si è svolta lo scorso 19 Giugno contro Rui PepperoniF Cao. Il giocatore asiatico non ha potuto niente contro il gioco, davvero devastante, di Blom. Anzi, ha dovuto arrendersi contro Isildur1 prima delle 2500 mani previste dalla sfida, anche se di poco.

Un altro giocatore, che veste i colori di PokerStars, e che sembra in grado di poter diventare uno dei prossimi big del poker internazionale, è il giovane giocatore italiano Luca Moschitta.

Moschitta ha appena terminato un periodo di vacanza che lo ha portato a visitare la Svezia, per la precisione la città di Goteborg, dove vivono alcuni suoi colleghi al tavolo da gioco. Questo periodo all’estero gli è servito per scaricare la tensione accumulata durante le svariate ore trascorse sui tavoli da gioco online, e dal vivo.

Infatti, per un giocatore di poker è molto importante sapere quando smettere di giocare, e dedicare un po’ di tempo ai propri interessi, o semplicemente al dolce far niente. Quando si gioca a certi livelli la tensione è davvero alta, ed è molto facile commettere degli errori se non si è nelle migliori delle condizioni. Moschitta l’ha capito, e per essere sicuro di potersi presentare al massimo della forma ai prossimi eventi, che sono decisamente molto impegnativi, ha giustamente pensato di fare una piccola pausa.

Quali sono gli eventi a cui lo vedremo partecipare? Sicuramente la tappa di Campione dell’Italian Poker Tour, dove sicuramente potrà dire la sua; ma non solo. Voci dell’ultimo minuto lo vedono presente anche alle WSOP, la manifestazione più importante per i giocatori di poker di tutto il mondo.

Sembrerebbe che Moschitta abbia deciso di voler prendere parte alle sue prime WSOP, infatti, solo da quest’anno ha i 21 anni necessari per essere ammessi a giocare nei casinò americani. Gli eventi a cui ha scelto di partecipare si svolgeranno nel day 3 (eventi 48 e 56), e nel day 5 (evento 54), oltre al No-Limit Hold’em Championship.
Inoltre, se riuscirà ad ottenere dei buoni risultati, lo potremo vedere impegnato anche al 5k six handed; insomma si preannuncia una prima WSOP di tutto rispetto per lui.

both

both

both

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sull'online poker, provate a cercare su Yahoo, sull' Open Directory Project, o Bing.