1. Home>
  2. Notizie sul Poker>
  3. Grande successo del Poker Camp di PokerStars
  • Grande successo del Poker Camp di PokerStars

    Giovedi 27 ottobre 2011 da Claudio

La tappa italiana dell’European Poker Tour ha preso il via, anche se quest’anno non era l’unico evento degno di nota che si svolgeva a SanRemo. Infatti, il 20 Ottobre, il giorno precedente l’apertura della tappa, si è svolto il Poker Camp.

In questa giornata dedicata ad una preparazione di alto livello i giocatori che vi hanno partecipato non hanno avuto solo modo di ascoltare, e analizzare, le esperienze di gioco di tre professionisti di alto livello del poker italiano, ma anche di vincere degli importanti premi.

Sono stati dodici in totale i giocatori che hanno partecipato a questo evento. Sei hanno scelto di acquistare la partecipazione a questa giornata di lezione sul poker direttamente sul sito di Poker Clinic, mentre i rimanenti giocatori sono stati in grado di aggiudicarsi un pacchetto grazie ai satelliti organizzati nei giorni precedenti all’evento su PokerStars.

Argomento scelto per la giornata del Poker Camp è stata una delle modalità di gioco più spesso affrontata dai giocatori di fascia alta, il torneo multi table.

Per facilitare la comprensione dei temi illustrati si è deciso di dividere la giornata in tre fasi ben distinte: tecnica, pratica, e il torneo finale.

La parte tecnica è stata affidata a tre docenti di tutto rispetto, Luca Pagano, Giada Fang, e Luca Moschitta.

Pagano ha incominciato illustrando le fasi iniziali di questo genere di torneo. Molta importanza è stata data allo stato mentale con il quale i giocatori dovrebbero sedersi al tavolo da gioco. Evitare le massicce eliminazioni iniziali, è uno dei punti fondamentali se si vuole conservare una buona lucidità. Inoltre bisognare cercare di mantenere uno stack che possa consentire di non essere svantaggi nelle fasi successive.

La bella, e brava, Giada Fang, si è assicurata di informare i giocatori su tutto quello che gli potesse servire per affrontare al meglio la difficile fase intermedia, e quell’ancora più delicata della bolla. Se si vuole avere delle buone possibilità di arrivare nelle posizioni “in the money”, e con uno stack che sia in grado di permettere ad un giocatore di puntare in alto bisogna essere in grado di sfruttare al meglio le debolezze dei propri avversari. Allo stesso tempo non bisogna assolutamente prendersi dei rischi azzardati, solo perché si vuole aumentare a tutti i costi il proprio stack.

Luca Moschitta ha concluso questa parte tecnica spiegando le difficoltà che deve affrontare, e la pressione psicologica a cui è sottoposto, un giocatore che arriva nelle fasi finali di questo torneo.

Dopo tanta teoria è stato dato modo ai giocatori, e ai loro coach di analizzare le situazioni, e le mani, che di solito si devono affrontare al tavolo da gioco. Questa fase poteva anche essere vista come una preparazione per l’ultima, e non meno importante, fase. Il torneo tra i giocatori presenti.

Con questo torneo i giocatori hanno avuto modo di mostrare ai propri coach cosa hanno realmente compreso della giornata appena conclusa, e di vincere dei premi decisamente importanti. Per i primi 5 classificati c’erano in palio ben 6 ticket per il Sunday Special, un ticket per il Mini IPT di Campione, e un ticket per un Torneo da € 250 Euro.

Speriamo che PokerStar organizzerà nuovamente delle giornate simili nel futuro. Non solo per i ricchi premi messi in palio, ma anche per la possibilità che viene data a diversi giocatori di apprendere i segreti del gioco direttamente da alcuni dei più quotati professionisti del poker italiano.

both

both

both

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sull'online poker, provate a cercare su Yahoo, sull' Open Directory Project, o Bing.