1. Home>
  2. Notizie sul Poker>
  3. Governo Monti, dietro front sul poker online
  • Governo Monti, dietro front sul poker online

    mercoledì 22 febbraio 2012 da Claudio

Dopo una serie di sconfortanti e clamorose indiscrezioni sul temuto decreto sulla “semplificazione fiscale”, che secondo alcune autorevoli fonti avrebbe dovuto aggiungere delle nuove tasse sul poker online, ora la prima bozza sembra fare un clamoroso dietro front. Il testo finale di questo decreto, che sarà discusso e quindi approvato dal Consiglio dei Ministri venerdì 24, sembra che farà tirare un sospiro di sollievo per i tanti giocatori di poker online italiani.

Oltre a questo inaspettato dietro front, sembra anche che non ci sia nessuna nuova norma per i player che decidono di depositare dei fondi sui siti .com che non dispongono dell’autorizzazione dei monopoli di stato. Il Governo Monti, non avràintrodotto delle nuove tasse sul gioco d’azzardo online, ma ha sviluppato una serie didisposizioni in materia di reati valutari e dei maggiori e più severi controlli. Grazie a queste nuove disposizioni, la Guardia di Finanza è in grado di scovare e punire con maggiore velocità chi commette delle irregolarità.

Uno degli articoli redatti dal Governo, per consolidare e incrementare le entrate dei giochi d’azzardo online, l’articolo 15 ribadisce che: “Le disposizioni in materia di giochi pubblici utili al fine di assicurare le maggiori entrate di cui all’articolo 2, comma 3, del decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito dalla legge 14 settembre 2011, n. 148, sono quelle di cui al decreto del direttore generale dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato 12 ottobre 2011, pubblicato nella Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana 14 novembre 2011, n. 265”.

Per farvi capire meglio l’articolo sopra citato, che è inserito nel Decreto per la “Semplificazione Fiscale”, la tassa sulle vincite sarà applicata a ogni importo superiore ai 500 Euro. Dopo l’approvazione di questo Decreto, ogni vincita superiore a 500 Euro subirà l’imposta del 6%.

Oltre a queste novità, all’interno del Decreto ci sono anche delle altre interessante novità. Una serie di norme antimafia che serviranno a diminuire la possibilità di eventuali introduzioni della mafia nel mondo del gioco d’azzardo. Una serie di più serrati controlli sulle slot machines e sulle macchine per il gioco d’azzardo presenti in tutti i locali sul territorio nazionale. Inoltre, aams potrà rilasciare una serie di decreti, che quando saranno pubblicati sul suo sito acquisteranno valore legale come se fossero pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale.

Il Governo Monti, vuole si consolidare le entrare dei giochi d’azzardo online, ma senza aggiungere delle nuove imposte a quelle già esistenti. Le norme già esistenti, una volta che si riuscirà a raggiungere una più alta percentuale di entrate, non sarà necessario imporne delle nuove.

both

both

both

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sull'online poker, provate a cercare su Yahoo, sull' Open Directory Project, o Bing.