1. Home>
  2. Notizie sul Poker>
  3. Estrellas Poker Tour: il poker europeo rinasce…a Barcellona!
  • Estrellas Poker Tour: il poker europeo rinasce…a Barcellona!

    martedì 10 settembre 2013 da Beatrice

Per il poker, l’estate si è ufficialmente già conclusa, e con essa anche le noiose giornate senza eventi di rilievo. A parte alcuni eventi locali, come l’Italian Poker Tour o lo UK and Ireland Poker Tour di cui vi abbiamo parlato, non ci sono state grandi emozioni negli ultimi tempi sul vecchio continente, ma le cose stanno per cambiare.

La location della rinascita è Barcellona, città dinamica e ricca di vita, che come ogni anno ospita due eventi di grande rilievo, entrambi targati Poker Stars: l’Estrella Poker Tour e l’European Poker Tour.

In questo articolo vi parliamo dell’Estrellas Poker Tour, che quest’anno è iniziato pochi giorni prima dell’EPT. Doveva essere solo un torneo per ingannare l’attesa dell’EPT, invece si è trasformato in un incredibile successo. Che dire, quando Poker Stars mette in piedi qualcosa, è molto difficile che il successo non sia assicurato!

Estrellas Poker Tour ovvero il poker in Spagna

L’Estrellas Poker Tour non è altro che il circuito spagnolo organizzato da Poker Stars, come l’Italian Poker Tour in Italia. È arrivato alla sua quarta stagione e anno dopo anno il suo successo e il suo prestigio sono aumentati in maniera progressiva, un po’ come accade anche per l’IPT. La tappa di chiusura, quella di Barcellona, ha ottenuto un grande (e tutto sommato anche inaspettato) successo. Si perché i partecipanti all’ESPT di Barcellona sono stati talmente tanti da battere qualunque altro record raggiunto in altri tour nazionali di Poker Stars. Ben 1798 giocatori, infatti, si sono presentati alla giornata di debutto del tour, un numero incredibilmente alto e di cui tutto lo staff organizzatore è davvero molto fiero.
Il buy in per partecipare all’evento non è dei più bassi: servivano infatti 1,100 €, ma evidentemente il lavoro degli organizzatori è stato tale da portare comunque un field grandissimo di giocatori. Al day 1 A hanno partecipato 675 player, mentre al day 1 B il numero è quasi raddoppiato, raggiungendo i 1123. Bisogna solo ricordare che era possibile acquistare il re buy, pertanto molti giocatori eliminati al day 1 A si sono poi presentati di nuovo il giorno dopo. Questo, però, non diminuisce comunque il successo dell’evento.

Proprio qui, lo scorso anno aveva vinto un giocatore italiano, Lorenzo Sabato, che anche quest’anno è tornato per tentare l’impresa. Lorenzo, però, non è stato altrettanto fortunato, o forse semplicemente non era in forma come lo scorso anno e la sua corsa si è arrestata molto prima, terminando al day 1.

Ma l’Italia ha potuto comunque continuare a sognare con un altro giocatore, Mustapha Kanit, che a dispetto del nome è italianissimo, ma vive a Malta. Mustapha ha iniziato benissimo la sua corsa, arrivando a guidare il gruppo di italiani presenti al torneo, un gruppo molto nutrito tra cui c’era Walter Treccarichi, Fernando Lo Cascio, Giacomo Fundarò.

Il day 2 è iniziato con 557 giocatori e si è concluso con appena 68 player ancora in gara: un vero “massacro”… A premio solo 263, con un premio minimo di 1,760 €.
Kanit ha continuato a mettersi in luce giocando alla grande e raggiungendo la 5° posizione totale:

1. Marcelo Fonseca con 1,569,000 chip
2. Milan Polke con 1,390,000 chip
3. Alan Rocamora con 1,297,000 chip
4. Marc Cases con 1,220,000 chip
5. Mustapha Kanit con 1,217,000 chip

Nonostante la sua buona posizione di partenza, Kanit non è sopravvissuto al day 3 ed è stato eliminato al 14° posto. Per lui ci sono stati comunque quasi 15 mila euro di premio.

Con l’eliminazione di Kanit non se ne sono andate tutte le speranze degli italiani: alla fine del day 3, infatti, si è composto il final table dell’evento e un azzurro sedeva in ultima posizione. Si trattava di Alfondo Amendola, che nonostante lo stack davvero corto ha avuto la possibilità di giocarsela fino alla fine:

1.Paul Vas Nunes con 14.475.000 chip
2.Pablo Cusì con 6.760.000 chip
3.Jahn Soenke con 6.050.000 chip
4.Marcelo Fonseca con 2.800.000 chip
5.Alin Saameian con 2.200.000 chip
6.Lucasz Roczniack con 1.615.000 chip
7.Marc Pujol con con 1.150.000 chip
8.Alfonso Amendola con 700.000 chip

Come previsto, tuttavia, Amendola è stato il primo degli eliminati al final table, ma la soddisfazione è stata comunque tanta e per lui c’erano 29,000 € di premio.
L’evento è stato poi vinto da Jahn Soenke, player tedesco che partiva dalla terza posizione al final table che ha battuto il chip leader al testa a testa, l’inglese Paul Vas Nunes. Due stranieri in testa all’Estrellas Poker Tour, niente da fare per i giocatori spagnoli. Ecco la classifica finale:

1.Jahn Soenke con 181.136 € (deal)
2.Paul vas Nunes con 204.589 € (deal)
3.Marcelo Fonseca con 158.475 € (deal)
4.Alin Sameeian con 121.000 € (deal)
5.Marc Pujol con 67.400 €
6.Pablo Cusì con 53.800 €
7.Lucasz Roczniack con 41.100 €
8.Alfonso Amendola con 29.000 €

both

both

both

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sull'online poker, provate a cercare su Yahoo, sull' Open Directory Project, o Bing.