1. Home>
  2. Notizie sul Poker>
  3. E’ un tedesco il vincitore del Main Event di quest’anno
  • E’ un tedesco il vincitore del Main Event di quest’anno

    mercoledì 9 novembre 2011 da Claudio

Quest’anno può senz’altro essere stato uno dei più difficili per il poker, e non solo per la crisi economica. Se è pur vero che la crisi che sta attanagliando buona parte del globo rende minori gli importi di denaro che i giocatori scelgono di utilizzare nel poker, non è l’unico elemento negativo di questo 2011. Il “Black Friday”, in particolar modo per i giocatori americani, è stato un vero e proprio fulmine a ciel sereno, che ha costretto diversi professionisti a cambiare radicalmente il proprio stile di vita.

Molte persone avevano previsto che il “Black Friday” avrebbe avuto delle pesanti ripercussioni sulla competitività dei giocatori americani. Guardando il Final Table del Main Event delle WSOP che si sono svolte quest’anno il fatto è più che lampante.

Nei November Nine di quest’anno si potevano contare solo tre giocatori americani, Ben Lamb, Matt Giannetti, Phil Collins, che hanno concluso rispettivamente al terzo, quarto, e quinto posto.
Volendo a questi si potrebbe aggiungere Bob Bounahra. Non è propriamente un giocatore statunitense, è un cittadino del Belize una piccola nazione dell’America Centrale, ma geograficamente è abbastanza vicino agli altri.

Gli altri cinque giocatori che hanno partecipato al Final Table provengono tutti da nazioni del vecchio continente. Gli altri November Nine erano l’inglese Sam Holden, l’ucraino Anton Makiievskyi, l’irlandese Eoghan O’Dea, il cecoslovacco Martin Staszko, e il tedesco Pius Heinz.

Vincitore, quasi a sorpresa, il tedesco Pius Heinz, che ha dato vita ad un finale burrascoso con il cecoslovacco Martin Staszko.

Ribaltando la maggior parte dei pronostici, alla fine è stato proprio il giovane giocatore tedesco a spuntarla, e ad aggiudicarsi il titolo di vincitore del Main Event delle WSOP 2011. Questo può essere considerato davvero un ottimo risultato per Pius Heinz. Era la prima volta che un giocatore tedesco riusciva ad accedere al Final Table, e quindi questo non può che essere considerato un risultato da record.

Heinz, almeno sulla carta, non era di certo uno dei November Nine più quotati, anche se è sempre stato un giocatore in grado di ottenere delle ottime prestazioni nei tornei live. Grazie al suo gioco estremamente aggressivo, nonché a un pizzico di fortuna, è comunque riuscito ad arrivare allo scontro finale con gli altri 2 finalisti con un numero di chip nettamente maggiore.

Infatti, Heinz poteva contare su oltre 107.000 chip, contro le 55.000 di Lamb, e le circa 43.000 di Staszko. Un vantaggio non da poco in uno scontro così serrato.

Le fasi finali del Final Table non sono di certo state noiose, visto che tutti e tre i giocatori hanno subito cercato di mettere pressione agli altri. Primo tra tutti l’americano Lamb, che purtroppo per lui, ha sempre trovato sulla propria strada il cecoslovacco. Infatti, Lamb è uscito sempre sconfitto dagli scontri diretti con Staszko, terminando velocemente in terza posizione. Heinz e Staszko hanno dato quindi il via a uno scontro Heads-up di quasi 6 ore, che ha visto uscire vincitore il giovane tedesco, non dopo qualche colpo di scena.

Un Final Table che molti faticheranno a dimenticare visti i tanti colpi di scena che l’hanno caratterizzato. Tra questi possiamo inserire anche il vincitore, Pius Heinz, che è tornato a casa con un assegno da quasi 9 milioni di dollari.

both

both

both

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sull'online poker, provate a cercare su Yahoo, sull' Open Directory Project, o Bing.