1. Home>
  2. Notizie sul Poker>
  3. Come funziona un torneo di poker?
  • Come funziona un torneo di poker?

    sabato 15 settembre 2012 da Beatrice

Quando si pensa al poker, si pensa a tutto fuorché ad una disciplina sportiva. Invece, grazie alla modalità di gioco del torneo, il poker entra di diritto tra le disciplina sportive. Il poker sportivo è l’unico modo di giocare a poker che non viene considerato come un gioco d’azzardo. Non utilizzando vero denaro, infatti, non si può parlare di gioco d’azzardo. Le chip che si usano per giocare, hanno solo un valore nominale, non rappresentano denaro vero.

I tipi di torneo

Esistono varie modalità per giocare un torneo di poker. I tornei possono essere sit and go, ovvero siedi e vai, o multi tavolo. Nel primo caso, il torneo inizia quando il tavolo è completo. Allo stesso modo, il torneo si concluderà quando sarà rimasto un solo giocatore, mentre gli altri saranno tutti stati eliminati. In questo caso, il torneo si conclude abbastanza in fretta. Nei tornei multi tavolo, invece, si gioca su più tavoli. In inglese, questo tipo di tornei viene chiamato MTT, ovvero Multi Table Tournaments. I tornei multi tavolo iniziano ad un orario prestabilito, non si deve attendere che ci sia un certo numero di giocatori. Entrambi i tipi di torneo possono essere re buy. In questo caso, una volta concluse le chip, si possono comprare una seconda volta, pagando di nuovo il buy in.

La versione più giocata, tuttavia, è quella chiamata freezout, dove, una volta concluse le chip, si viene eliminati dal gioco.

I tornei multi tavolo possono essere anche shootout: in questo caso, il vincitore di un tavolo passa direttamente al tavolo finale, senza passare per altri tornei. In alcuni casi, questa regola si applica sia al primo che al secondo classificato del tavolo.

Come funziona un torneo

Per partecipare ad un torneo, il modo più immediato è quello di pagare il cosiddetto buy in, ovvero una sorta di tassa di iscrizione. Al momento del pagamento del buy in, ogni giocatore riceve lo stesso numero di chip per giocare. Alcuni tornei, soprattutto i tornei online, ma non solo, permettono di partecipare vincendo un posto tramite i tornei satellite. Un torneo satellite è appunto un torneo che mette in palio un posto ad un torneo maggiore, il cui buy in è spesso molto costoso. Esistono tornei satellite anche per il maggior evento di poker sportivo live al mondo, le World Series of Poker. I satelliti per le World Series of Poker si svolgono per lo più online. Avete mai sentito parlare di Chris Moneymaker? No? Allora dovete rimediare…

Il montepremi di un torneo di poker sportivo è determinato di solito dal numero di iscrizioni che il torneo stesso ottiene. Allo stesso tempo però, molti tornei hanno un montepremi garantito, che non può essere inferiore, nemmeno se le iscrizioni non sono sufficienti.

In un torneo di poker sportivo, a differenza di una mano di cash game, non vince solo il primo classificato. Anche i giocatori che arrivano secondi o terzi ricevono un premio. Nelle grandi manifestazioni, come le WSOP, dove partecipano centinaia di giocatori, vengono premiati anche giocatori che si classificano anche molto lontano dal primo posto, a seconda del torneo. Le percentuali di pagamento sono ovviamente conosciute a partire dall’inizio del torneo.

Ogni torneo è diviso in livelli, che prevedono un aumento progressivo dei bui o degli ante, a seconda della specialità che si gioca, per rendere il gioco sempre più difficile.
Tutte le specialità si possono giocare in modalità torneo. Ovviamente, la specialità più diffusa è quella del Texas Hold’em, ma se guardata il programma delle WSOP vi renderete conto che c’è davvero posto per tutte le specialità.

both

both

both

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sull'online poker, provate a cercare su Yahoo, sull' Open Directory Project, o Bing.