1. Home>
  2. Notizie sul Poker>
  3. Aams ripristina la visibilità al sito del World Poker Tour
  • Aams ripristina la visibilità al sito del World Poker Tour

    Giovedi 19 gennaio 2012 da Claudio

Dopo un lunghissimo periodo di oscuramente, che secondo la maggior parte degli addetti ai lavori non aveva nessun senso logico, Aams ha deciso di togliere l’oscuramente che non permetteva agli italiani (senza non dover ricorrere a scappatoie nel limite della legalità) di vedere il sito del World Poker Tour. Ora, i tanti giocatori italiani di poker online, possono vedere in piena libertà le trasmissioni e tutto quello che viene trasmesso sul portale informativo del più importante torneo del mondo di poker, il World Poker Tour.

Una delle maggiori motivazioni, che ha aiutato alla rimozione di questo blocco informatico da parte dell’Aams, è sicuramente l’organizzazione a Ca’ Vendramin, la sede del Casinò di Venezia, della tappa italiana del World Poker Tour in febbraio. Questa tappa del WPT, che si terrà dal 6 al 10 febbraio, durante le celebrazioni del carnevale Veneziano, attirerà in città ancora un maggior numero di facoltosi turisti.

La manifestazione, che vedrà la partecipazione come presentatori di Mike Sexton e di Marianela Pereyra, si appresta a diventare una delle tappe più interessanti di tutto il calendario; anche perché per la prima volta questa edizione sarà trasmessa dai più grandi network televisivi del mondo, oltre a quelli italiani. Dopo le vittorie dei nostri connazionali, Alessio Isaia e di Edoardo Alescio, ci si aspetta che i giocatori italiani continuino a dimostrare il loro valore. Un buy-in da 4.950 Euro porterà sui tavoli del Casinò di Venezia i migliori giocatori del mondo, che ci regaleranno una serie di avvincenti mani, il tutto nella splendida cornice di Venezia.

Con l’aumento delle tappe WPT sul suolo italiano, quella di febbraio è la terza in meno di dodici mesi, e gli ingenti introiti che questo mercato portano nelle casse dei casinò e dei monopoli di stato, l’oscuramento del sito del World Poker Tour non aveva nessun senso logico.

Dopo l’oscuramento della diretta in streaming di dicembre, da parte di Aams, il casinò di Venezia ha iniziato a fare delle forti pressioni per risolvere questo problema e riuscire a rimuovere proprio questa limitazione, che impediva ai tanti appassionati di poker di assistere e vedere le fasi più interessanti del torneo. L’oscuramento della diretta, poiché si trattava di un torneo gestito nella legalità delle leggi italiane, senza conflitti legislativi di nessun genere aveva lasciato tutti sbigottiti.

Le ipotesi che si sono sviluppate nel corso dei mesi, poiché il sito del WPT non offre nessun tipo di gioco d’azzardo non hanno mai trovato nessuna spiegazione. Che sia stata la sponsorizzazione di qualche grossa poker room estera, o il maldestro tentativo di qualche funzionario per arginare la continua crescita di giocatori di poker online, ora per fortuna questo divieto è solo un brutto ricordo.

Tutti ora posso recarsi sul sito del World Poker Tour e seguire tutte le notizie che sono rilasciate. Finalmente, il settore del gioco d’azzardo in Italia sta iniziando a essere visto come un intrattenimento regolamentato e lecito, perdendo quell’aurea di negatività che da sempre gli gravava intorno.

both

both

both

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sull'online poker, provate a cercare su Yahoo, sull' Open Directory Project, o Bing.